DL 30 DICEMBRE 2021 n°229 ulteriori misure contenimento covid - aggiornamento quarantena/isolamento
Si comunica che con il DL 30 dicembre 2021 n°229 (GU n°309 di pari data), il Governo ha disposto, tra l’altro:
l’estensione dell’obbligo, dal 10 gennaio 2022 e sino al termine dello stato emergenziale, del cd Green pass “rafforzato” anche per l’accesso tra l’altro a:
convegni e congressi (nel DL 221/2021 era previsto l’obbligo di green pass “ordinario” per i corsi privati in presenza), mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale; sono ovviamente esclusi da tale obbligo i soggetti esenti dalla vaccinazione anti Covid e soggetti di età inferiore a 12 anni.
Modifica della disciplina relativa alle misure di quarantena precauzionale e di isolamento; si riportano di seguito i termini relativi di tali modifiche, alla luce della precisazioni fornite dal Ministero della Salute attraverso propria circolare (nota prot. 60136 del 30 dicembre u.s.):
1) nel caso di contatto stretto con un soggetto positivo (o esposizioni ad alto rischio) la quarantena precauzionale si applica:
- a soggetti non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario (i.e. abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni: la quarantena ha una durata di 10 giorni dall’esposizione, al termine del periodo deve risultare un test molecolare o antigenico con esito negativo;
- a soggetti che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, con green pass valido, ed asintomatici: la quarantena ha una durata di 5 giorni, purchè al termine del periodo risulti un test molecolare o antigenico con esito negativo;
2) nel caso di contatto stretto con soggetto positivo (o esposizioni ad alto rischio) la quarantena precauzionale non si applica:
- a soggetti che abbiano ricevuto una dose booster o completato il ciclo vaccinale primario da meno di 120 giorni o siano guariti dal Covid-19 da meno di 120 giorni ed asintomatici: vige però l’obbligo di indossare mascherine FFP2 per i successivi 10 giorni dopo il contatto. Deve essere effettuato un periodo di auto-sorveglianza di 5 giorni ed è prevista l’effettuazione di un test molecolare o antigenico alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, un altro al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid-19;
- agli operatori sanitari, per i quali vige però l’obbligo di eseguire tamponi su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto stretto;
3) l’isolamento (ovvero la misura che scatta nel caso si risulti positivi al Covid-19) può essere ridotto da 10 a 7 giorni nel caso di soggetti che abbiano precedentemente ricevuto la dose booster o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni purché siano sempre stati asintomatici o risultino asintomatici da almeno 3 giorni e che risultino negativi ad un test molecolare o antigenico.